martedì 20 dicembre 2011

Gioacchino Raffone e il dialogo tra zampogne e launeddas

Si chiama Gioacchino Raffone e la sua grande passione è la zampogna. Gioacchino è sia un suonatore di zampogne, sia un costrutture di ance per zampogne. E' di origini campane, ma da diversi anni risiede a Lotzorai, nell'Ogliastra, in Sardegna. E in Sardegna da anni porta avanti un esperimento musicale interessante: fondere i suoni delle zampogne, la sua passione originaria, e quelle delle launeddas, uno degli strumenti musicali tipici sardi. Per il musicista campano, unire zampogne e launeddas significa anche far dialogare due tradizioni popolari, quella del Natale, cui è legata la storia della musica della zampogna, e quella della Sardegna, dove affonda le proprie radici l'utilizzo delle launeddas; e, sulla base di questa ispirazione originaria, Gioacchino si diverte a arrangiare e suonare con la zampogna brani tipici delle launeddas, come nel brano A S.Efisio, si può ascoltare in video a questa pagina. Oltre a portare avanti questo progetto musicale particolare, chiamato appunto Zampogna e launeddas in fusione, Giocchino Raffone si esibisce spesso con la sua zampogna in feste locali e trasmissioni televisive, e nel 2007, insieme all'associazione culturale Ancia Libera, ha realizzato un dvd intitolato La zampogna tradizionale della Campania, dove si può ascoltare il suono naturale della zampogna cosi come si è diffuso nelle aree rurali della regione campana. Ma oltre a suonare la zampogna, questo musicista campano continua a cimentarsi con la costruzione di ance per zampogne, effettuando studi approfonditi in proposito e realizzando anche strumenti audiovisivi per insegnare a costruire le anche e a montarle sulle zampogne. Qui è possibile ascoltare in video alcuni brani eseguiti dallo zampognaro Gioacchino Raffone, insieme ad altri musicisti.

1 commento:

Strumentipopolari ha detto...

Bellissimo. Grazie.